Gennaio 2019

Efficacia verticale diacronica della dichiarazione dei diritti dell’uomo

Sono passati 71 anni dalla dichiarazione universale dei diritti dell’uomo siglata il 10 dicembre del 1948 e, nonostante l’ampio l’asso temporale, oggi come non mai il tema dei diritti umani rimane attuale.

La globalizzazione ed i nuovi fenomeni migratori portano alla luce il rischio di dimenticare la tutela e la dignità della persona umana nonostante l’assenza di discriminazioni trovi una espressa previsione legislativa. continua a leggere

Gennaio 2019

L’economia italiana: sommerso, famiglia e lavoro

L’Italia ha un’economia industriale diversificata, che è divisa in un nord industriale sviluppato, dominato da società private e un sud prevalentemente agricolo, meno sviluppato, spesso dipendente dal welfare, con un alto tasso di disoccupazione.

L’economia italiana è guidata in gran parte dalla produzione di beni di consumo di alta qualità (il noto made in Italy) prodotti da piccole e medie imprese, molte delle quali a conduzione continua a leggere

Dicembre 2018

Risarcimento al passeggero spetta sempre. La presunzione exArt. 2054 c.c.

Un incidente stradale è spiacevole per tutte le parti coinvolte: oltre allo shock possono aggiungersi gli infortuni,ed esserci problemi di salute a lungo termine o, nei casi più gravi, decessi.
Sfortunatamente, nessuno può risparmiarti l’inconveniente di un incidente, ma almeno tu come vittima hai diritto al risarcimento in diverse ipotesi.

La legge prevede una disciplina specifica che regola il caso in cui in cui il trasportato riporti dei danni in occasione di un sinistro stradale. Il risarcimento, generalmente, va richiesto alla Compagnia assicuratrice che assicura il veicolo che il danneggiato occupava utilizzando la procedura prevista in caso di indennizzo diretto (si parla di risarcimento al terzo trasportato).

continua a leggere

Dicembre 2018

INCIDENTE SUGLI SCI DÀ DIRITTO AL RISARCIMENTO?

Lesioni gravi durante lo sci: cosa sapere

Gli sport invernali che si praticano sulle piste innevate, riscuotono molto successo. Tuttavia, sciare rientra tra le attività  a maggior rischio di sinistro con frequenti lesioni gravi alla persona. Ne derivano responsabilità civile e/o penale con conseguente risarcimento danni derivanti dall’incidente sciistico.

Con il consiglio di rivolgersi immediatamente ad un legale per presentare tempestivamente la domanda di risarcimento danni al responsabile, analizziamo  brevemente le tre ipotesi che si possono verificare:

1) COLLISIONE TRA SCIATORI
2) RESPONSABILITÀ DEL GESTORE DEGLI IMPIANTI
3) RESPONSABILITÀ DEI MAESTRI DURANTE LE LEZIONI

continua a leggere

Dicembre 2018

L’accesso va consentito ai cani guida per non vedenti

Il cane guida che accompagna un non vendente, o un non udente, non può essere considerato alla stregua degli altri animali: gli deve essere sempre consentito l’accesso a mezzi pubblici, negozi, locali ed aree pubbliche.

I cani guida, infatti, sono cani da assistenza utilizzati da persone affette da cecità e persone ipovedenti, o non udenti addestrati per aiutare queste persone a superare gli ostacoli o altresì per avvertire il padrone della presenza di suoni importanti.

continua a leggere

Ottobre 2018

Responsabilità medica e malasanità: quando sono fondate le accuse?

La capacità di un sistema sanitario nazionale di calcolare con precisione il tasso di malasanità ed in generale il livello medico chirurgico complessivo è attualmente quasi impossibile a causa delle affermazioni false o reticenti che circondano gli accaduti.

Un italiano medio che vive fino ad 85 anni si sottoporrà a circa 7,2 interventi chirurgici durante il corso della propria continua a leggere