Maggio 2021

Concorsi: la riforma Brunetta e le assunzioni super veloci

Le semplificazioni sono necessarie e saranno attuate: i quasi 200 miliardi del Next Generation Eu sono un treno che, senza riforme, l’Italia rischia di perdere.

I prossimi decreti, uno sulle semplificazioni e l’altro sul reclutamento, dovranno necessariamente essere approvati entro la prima decade di maggio.

continua a leggere

Maggio 2021

L’eutanasia non è più reato

La Morte è sempre stata guardata dall’uomo come un destino crudele dei viventi; la sua inesorabilità fa vacillare e  come scriveva F. D. Guerrazzi, “o la Vita è un male, e perchè ci fu data?, o la Vita è un bene, e perchè ci vien tolta?” Fiumi di inchiostro si sono spesi, tuttavia il tema dell’assistenza nella fase terminale di chi soffre, è da sempre un tema dibattuto che investe la sfera giuridica oltre a quella etica, perchè deve necessariamente essere posto in correlazione con il diritto del soggetto di autodeterminarsi, che sempre più si fa strada negli ordinamenti europei.

Il dibattito ha investito tanto la terminologia  “politicamente corretta” che l’assetto normativo del nostro ordinamento: Uccisione pietosa, eutanasia, suicidio assistito hanno coinvolto intere brache di medicina, morale, diritto ed eugenica, dato origine a conflitti intestini, e non, oggi tutt’altro che sopiti. continua a leggere

Aprile 2021

Ufficio consulenza pratiche di successione

Dichiarazione di successione: servizio di consulenza, assistenza e deposito

Presso i nostri uffici troverai un apposito servizio che fornisce assistenza e consulenza per le pratiche di successione. Contattaci ai recapiti in calce continua a leggere

Dicembre 2019

Danno non patrimoniale: la Cassazione più recente

Secondo l’orientamento attualmente prevalente della giurisprudenza di legittimità il danno-conseguenza, quale elemento costitutivo dell’illecito aquiliano e della responsabilità per inadempimento, necessita sempre di specifica allegazione e di prova, non potendo il pregiudizio risarcibile essere identificato con l’evento dannoso. La nozione di danno “in re ipsa” configura, invero, un danno punitivo, ponendosi, così, in contrasto sia con l’insegnamento delle Sezioni Unite (Sez. U., n. 26972/2008, Preden, Rv. 605494-01), secondo il quale quel che rileva ai fini risarcitori è il dannoconseguenza, che deve essere allegato e provato, sia con l’ulteriore e più recente intervento nomofilattico (Sez. U., n. 16601/2017,) che ha riconosciuto la compatibilità del danno punitivo con l’ordinamento solo nel caso di espressa sua previsione normativa, in applicazione dell’art. 23 Cost.. continua a leggere

Marzo 2019

L’Unione Europea riconosce i matrimoni omosessuali in tutti gli stati: sentenza storica

Con una sentenza storica, la Corte di giustizia dell’Unione Europea ha di fatto riconosciuto i matrimoni tra persone dello stesso sesso ai sensi delle regole sulla libera circolazione delle persone e si applicheranno anche nei Paesi membri dove non esiste il matrimonio omosessuale: “Non è più condivisibile la nozione di “matrimonio” come unione di persone di sesso diverso”, sancisce la Corte, nell’ Unione Europea un coniuge è sempre un coniuge anche se si tratta di una coppia gay.

Questa importante sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 5 giugno 2018 causa C- 673 /2016 sancisce L’importante principio della Libertà di circolazione anche alla famiglia omoaffettiva. continua a leggere

OLDER OLDER 1 2 4 5